PILLOLE FISCALI

Pillola fiscale: Legge di Bilancio 2021

Francesco Paolo CIRILLO
Dottore Commercialista
Revisore Legale
Mediatore Abilitato

Pillola fiscale n. 5 del 16-3-20201

Legge Bilancio 2021

 

Quest’anno LA LEGGE DI BILANCIO ‘21 – n.178/2020 pubblicata sulla G.U. n.322 del 30/12/2020 è stata foriera di varie novità in materia fiscale e agevolativa, come sempre un solo articolo ma ben 1.150 Commi, si cercherà di riepilogare le principali novità per professionista.

• Interventi recupero Patrimonio Edilizio: in proroga sino al 31/12/21 la detrazione dell’imposta IRPEF del 50% per recupero del patrimonio edilizio (Articolo 16/Bis – COMMA 1 TUIR) con un max di spesa sino a € 96.000,00 per ogni singola unità abitativa;

• Interventi per la riqualificazione Energetica dell’immobile: in proroga sino al 31/12/21 la detrazione IRPEF/IRES del 65% per interventi di riqualificazione energetica ma per edifici già esistenti;

• Detrazione Bonus mobili: in proroga, sempre che ci sia un recupero del Patrimonio Edilizio, il Bonus Mobili, per l’anno 21 viene aumentato da € 10.000,00 ad € 16.000,00.

BONUS MOBILI/ELETTRODOMESTICI
Per il Bonus mobili per l’anno 2021 l’importo è stato elevato da € 10.000,00 ad € 16.000,00.2
Alla base ci deve essere sempre una ristrutturazione con relativa domanda inoltrata attraverso un tecnico abilitato (Ingegnere /Architetto/Geometra) prima degli acquisti dei beni.
La detrazione spetta al 50% per le spese sostenute entro il 31/12/21 per l’acquisto di mobili (letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, apparecchi illuminazione) e i grandi elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore (forni, frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, stufe elettriche, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento).
Necessaria la comunicazione dell’ENEA.
Anche la spese sostenuta per il trasporto, montaggio dei beni acquistati.
Condizioni per poter usufruire del bonus la modalità di pagamento deve essere fatta con Carta di Credito/Bonifico.
Non rientrano nell’Agevolazione gli acquisti di porte, pavimentazioni, parquet, tende, tendaggi.

• Detrazione Bonus Vende: in proroga al 36% sino al 31/12/21 con un max di spese sino a € 5.000,00 per ogni singola unità abitativa.

• Detrazione per il rifacimento facciate immobili: in proroga sino al 31/12/21.

• Superbonus del 110% (Articolo 119 DL. 34/20): in proroga rivisitata sia per il tempo, che per le modalità di fruizione in quanto detto SUPER BONUS potrà essere ceduto all’Impresa beneficiando di uno sconto in fattura , oppure ad una banca sempre con asseverazione da parte di un tecnico abilitato; allo stato attuale vi è forse una proroga temporale di questo Superbonus.

• Maggiore Detrazione Irpef (DL. 3/2020) per dipendenti con rapporto di lavoro contrattualizzato con Reddito complessivo superiore a € 28.000,00 e non oltre € 40.000,00.

• Spese Veterinarie: il limite è sino ad un massimo di € 550,00 detraibile al 19% (Articolo 15 – Comma 1 Lettera C – Bis -TUIR);

• Credito d’Imposta per investimenti in nuovi Beni Strumentali Acquistati sino al 31/12/2022 l’agevolazione 4.0 viene prevista per Esercenti Arti e Professioni; nel caso di importo superiore ad € 300.000,00 è richiesta una perizia asseverata resa da un tecnico, 3 con data certa (resa in presenza di un notaio) nell’ambito della fattura di acquisto deve essere riportato il riferimento normativo dell’agevolazione. Il credito sarà utilizzato in compensazione dei contributi Previdenziali/Fiscali attraverso il Modello F24, detta agevolazione è fruibile in tre quote annuali di pari importo.

• Credito D’Imposta per la sola formazione 4.0: in proroga sino al 31/12/22.

• Credito D’Imposta anche per i Servizi Digitali: in proroga sino al 31/12/22.

• Incentivi per acquisto di auto a basse emissioni inquinanti per famiglia che per attività Professionale.

• Aumento dell’Età per l’Agevolazione “RESTO AL SUD” ai soggetti residenti in “Campania” per età compresa tra i 18 ed i 55 anni di età.

• Contributo Bonus per acquisto apparecchiature di ricevimento Televisivo, con rinnovo/sostituzione di apparecchi TV non più idonei alla ricezione di programmi televisivi con nuove tecnologie.

• Bonus Idrico pari a € 1000,00 sino al 31/12/21 per sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, rubinetteria sanitaria, soffioni doccia solo su edifici già esistenti.

• Credito di € 50,00 per acquisto di occhiali da vista, lenti a contatto a favore di persone di nuclei familiari con un valore totale ISEE non oltre € 10.000,00 annuo.

• Sgravi Contributivi per assunzioni di personale Dipendente con età anagrafica non oltre i 35 anni, con contratto a tempo determinato ed anche per quei contratti trasformati da tempo determinato a tempo indeterminato nel biennio 21/22.
L’esonero Contributivo è riconosciuto nella misura del 100% per un periodo massimo di 36 mesi per un importo totale max di € 6.000,00 annui.

• Sospensione dei contributi per lavoratori autonomi, sia iscritti all’INPS che a Enti gestori di forme obbligatorie di Previdenza che nell’anno 2019 abbiano avuto un Reddito non superiore ad € 50.000,00 e vi sia stato un calo del fatturato nell’Anno 2020 non inferiore al 33% parametrato al 2019 sia da Medici e da altri Professionisti nell’ambito del 4 comparto Sanità di cui alla L. 3/2018 già in Pensione e riassunti per la Pandemia COVID 19.
Viene istituito un fondo per l’esonero dei Contributi Previdenziali per questi lavoratori autonomi e Professionisti.

• Per la Disciplina sull’Intervento Straordinario in garanzia da parte dello Stato per la liquidità ai Professionisti per arginare l’epidemia da COVID 19, si proroga a tutto il 30/06/21.

• Esenzione totale dall’Imposta IVA a tutto il 31/12/22 per la cessione di vaccini Anti COVID 19 e prestazione di Servizi connessi ad anche a cessione della strumentazione per diagnostica per COVID 19.

• Viene concesso a lavoratori autonomi per gli anni 2021 e 22 il Credito D’Imposta quale tetto di spesa al 50% per gli investimenti pubblicitari su giornali, anche on line.

• Lotteria scontrini e Cashback a coloro che effettuano acquisti di beni e Servizi solo attraverso strumenti che applicano il pagamento elettronico.

• Il divieto della fatturazione elettronica da parte del Professionista che opera in ambito Sanitario è prorogato a tutto il 31/12/21. Emetterà sempre fattura cartacea nei confronti del privato cittadino. I Professionisti Sanitari devono sempre inviare i dati al STS
– Sistema Tessera Sanitaria, ovviamente i medici ed odontoiatrici iscritti all’Ordine e i Sanitari delle 19 Professioni Sanitari. Per l’inoltro al STS, solo per l’anno 21 vi è una nuova rimodulazione dell’inoltro delle Parcelle cartacee cioè il primo semestre “21” entro il 31/07/21 il secondo semestre “21” entro il 31/01/22.
Giova ricordare che vi è sanzione Pecuniaria per omessa, tardiva, errata trasmissione telematica dei dati al STS.

• Nel caso di fattura elettronica l’Imposta di bollo pari a € 2,00 quando l’importo supera la cifra di € 77,47 e quando le fatture hanno per oggetto operazioni non soggette ad IVA, l’assolvimento di detta Imposta indiretta di bollo.
Per l’anno 21 l’imposta di bollo è versata con cadenza trimestrale entro fine mese del mese successivo al trimestre attraverso due modalità addebito diretto, da parte dell’Agenzia delle Entrate:
o Direttamente sul c/c Bancario/Postale
o Pagamento del Modello F245
I° trimestre 31/05/21 CODICE 2521
II° trimestre 30/09/21 CODICE 2522
III° trimestre 30/11/21 CODICE 2523
IV° trimestre 28/02/22 CODICE 2524

• Non vi è stata nessuna variazione per i professionisti che hanno il regime fiscale “Forfettario” permangono i vincoli della pregressa Legge Finanziaria 2020 cioè Redditi da lavoro Dipendente/Pensione nell’anno antecedente, quindi anno 2020 non deve superare la soglia di € 30.000,00 e non vi deve essere nessuna partecipazione in Società di Capitale Srl , Spa e di persona. Ovviamente per i Professionisti Sanitari l’abbattimento forfettario che racchiude i costi è sempre pari al 22% quindi l’imponibile fiscale da dichiarare è pari al 78% sul quale si applica il 5% per i primi 5 anni, dopo l’Aliquota sale al 15% che come sempre rappresenta l’Imposta IRPEF, Addizionale Regionale, Addizionale Comunale.
Il limite massimo di fatturazione per le parcelle è sempre fissato ad € 65.000,00 parametrato ai 365 giorni dell’anno.
Inoltre, non si deve aver svolta attività professionale nei confronti dello stesso committente, ex datore di lavoro.

• Per gli studenti che studiano in una Università con distanza oltre 100 km dalla propria residenza è stato previsto l’attivazione di un Fondo Finanziato per poter sostenere l’affitto degli studenti fuori sede con un ISEE familiare inferiore ad € 20.000,00, chiaramente non usufruendo di altri Pubblici contributi.

• Solo per l’anno 21 il congedo di paternità per astenersi da lavoro passa da 7 giorni a 10 giorni per nascita di un figlio.

• A datare dal 28/02/21 si dovrà dialogare con la P.A. attraverso lo SPID, Sistema Pubblico Identità Digitale.
Per ottenere lo SPID, che è gratuito, necessita avere a portata di mano un Documento D’Identità e la Tessera Sanitaria. Si potrà attivare lo SPID on line oppure fisicamente per chi non ha dimestichezza con i sistemi on line. L’Agid, Agenzia Italiana Digitazione ha elaborato un progetto con alcuni Enti che faranno da interfaccia aiutando coloro che sono in difficoltà. Una volta ottenute le credenziali si potrà dialogare ed accedere ai servizi Digitali della Pubblica Amministrazione Centrale Locale (vedasi Comuni per rilascio Certificati) senza recarsi fisicamente presso questi Enti Pubblici (Fascicolo Sanitario, 6 richieste al Medico di Medicina Generale al Pediatra di famiglia al Distretto Sanitario di base, al Presidio Ospedaliero per prenotazioni di visite , accertamenti Sanitari).

• Spese per adeguamento ambienti di lavoro, previsto dalla Legge di Bilancio 21, un provvedimento da parte dell’Agenzia delle Entrate per la tempistica dell’inoltro del modello di comunicazione delle spese ammissibili al Credito D’Imposta al 31/05/21 con fruizione attraverso il Modello F24 in compensazione entro il 30/06/21 stessa data qualora il Credito sia ceduto.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button