PILLOLE FISCALI

Pillola Fiscale del prof. Cirillo: semplificazioni in materia di adempimenti tributari

Francesco Paolo CIRILLO
Dottore Commercialista
Revisore Legale
Mediatore Abilitato

Pillola fiscale n. 12 del 23-5-2024

SEMPLIFICAZIONI IN MATERIA DI ADEMPIMENTI TRIBUTARI

 

L’Agenzia delle Entrate con la circolare 9/E/2024 ha fornito disposizioni afferenti criteri attuativi per la delega al Governo per la tanto attesa riforma fiscale.
Sono evidenziate delle semplificazioni inerenti ai pagamenti dei tributi.

PAGAMENTO DEI TRIBUTI

Per quanto afferisce ai pagamenti dei tributi scaturenti dalla dichiarazione dei redditi sia per i contribuenti in possesso della partita iva e no, si potrà rateizzare il versamento sia del saldo che dell’acconto che viene evidenziato dall’ elaborazione della dichiarazione dei redditi.
Si potrà versare l’importo in rate mensili di eguale importo con l’aggravio del 4% annuo a partire dalla seconda scadenza fiscale ma entro e non oltre il 16 dicembre, quale ultima data di versamento rateale per il saldo e acconto d’imposte.

Da evidenziare che la prima rata è senza interessi del 4% ma l’ultima rata deve essere pagata entro e non oltre il 16 dicembre.

Per quanto afferisce al versamento dell’imposta indiretta – iva del 22% -che il professionista sanitario, emettendo fattura/parcella, paga soltanto quando effettua una docenza oppure dà un parere medico legale, la liquidazione dell’imposta in maniera trimestrale attraverso il modello F24, ricorrendo i presupposti, viene fatta con l’innalzamento ad euro 100,00 di debito, invece dell’attuale limite di euro 25,82.
In questo caso qualora dalla liquidazione trimestrale si evince un debito d’imposta iva al di sotto di euro 100,00, il versamento viene fatto nel trimestre successivo, ma anche qui il termine ultimo è sempre il 16 dicembre.

RITENUTA D’ACCONTO DEL 20%

La ritenuta d’acconto che il professionista sanitario deve pagare all’erario entro il 16 del mese successivo, quando riceve una fattura/parcella per un compenso di lavoro autonomo, di solito per sostituzione o altro, qualora l’importo, anche in questa fattispecie non è superiore ad euro 100,00, si potrà pagare entro e non oltre il 16 dicembre sempre con il modello F24, con il codice erariale “1040”.

INOLTRO FATTURE/PARCELLE AL SISTEMA TESSERA SANITARIA

Per i professionisti sanitari e operatori in tale ambito, per le sole parcelle/fatture sanitarie emesse a pazienti privati che sono inoltrate al sistema tessera sanitaria, a datare dall’anno 2024 avranno questa cadenza semestrale:

• Il primo semestre 2024 (dal 1/gennaio al 30/giugno)
entro il 30 settembre;

• Il secondo semestre 2024 (dal 1/luglio al 31/dicembre)
entro il 31 gennaio;
di ciascun anno.

Ovviamente per le parcelle/fatture emesse da Medici Chirurghi-Odontoiatri-Professionisti iscritti all’Ordine del T.S.R.M.- P.S.T.R.P., delle Professioni Sanitarie-Biologi-Psicologi-Infermieri-Ostetriche-Veterinari.

SOSPENSIONE DI COMUNICAZIONI ED INVITI DA PARTE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

• L’inoltro da parte dell’Agenzia delle Entrate di comunicazioni afferenti agli esiti di controlli automatizzati delle dichiarazioni dei redditi;

• l’inoltro delle comunicazioni relative ad esiti di controlli formali delle dichiarazioni dei redditi;

• comunicazioni degli esiti delle liquidazioni delle imposte dovute a redditi assoggettati a tassazione separata/premio di operosità-TFS-liquidazione del 15% quale acconto di pensione per MMG/PdF/Specialisti Ambulatoriali;

• lettere di compliance;

sono sospesi come inoltri nei sottoelencati periodi dell’anno:

• Periodo feriale dal 1 al 31 agosto;

• Periodo natalizio dal 1 al 31 dicembre.
di ogni singolo anno.
Chiaramente in questi due periodi dell’anno anche l’Agenzia delle Entrate va in ferie.

Si resta come sempre a disposizione per ulteriori delucidazioni in merito.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button